testata castelsardo

Il Borgo di Castelsardo

Castelsardo (in sassarese Caltheddu Saldhu, in sardo Casteddu Sardu) è un comune italiano della Sardegna di 5.795 abitanti in provincia di Sassari.
Castelsardo si affaccia con il suo borgo medievale al centro del Golfo dell'Asinara, nel nord della Sardegna, nella regione storica dell'Anglona in un susseguirsi di coste rocciose trachitiche con piccole insenature, se si eccettua la spiaggia di Lu Bagnu. Grazie a questa posizione la località, oltre ad essere esposta ai venti, gode di un panorama unico e gradevolissimo su tutte le coste del Golfo, comprese quelle della Corsica.

Eventi
L'evento più importante e famoso che caratterizza il paese è l'insieme dei riti della settimana santa. Esiste a Castelsardo una tradizione secolare, portata avanti dalla Confraternita di Santa Croce fin dal XVI secolo. La giornata più pittoresca e interessante è il lunissanti in cui oltre a varie processioni, viene praticato un pellegrinaggio alla vicina basilica di Tergu. L'evento è noto in tutto il mondo e la confraternita è oggetto di studio da parte dei musicologi. Fra gli eventi minori, la festa del patrono del 17 gennaio, la processione in mare con la Madonna dei pescatori il 15 agosto, la festa di San Giovanni del 24 giugno (consuetudine questa che prende origine dai riti pagani di inizio estate, in cui i "compari" e le "comari" saltavano in coppia i falò) ormai quasi del tutto in disuso.
Negli ultimi anni Castelsardo è diventata teatro di importanti eventi culturali e di spettacolo che ne fanno una delle realtà cittadine più vivaci. In particolare, da sei anni si tengono importanti manifestazioni in occasione del Natale e soprattutto del Capodanno in Piazza, che hanno visto la partecipazione nelle ultime edizioni, fra gli altri, di: Tazenda, Max Gazzè, Paola Turci e Marina Rei (2007), Neffa (2006), Negramaro (2005), Le Vibrazioni (2004), Alex Britti (2003), Francesco Renga (2002).
Assai significativi anche gli eventi collaterali organizzati dall'amministrazione comunale in occasione della Settimana Santa, in particolare la "Pasquetta in Musica", che si tiene sui prati dove sorgono le mura a mare verso il Ponte levatoio, giunta quest'anno alla sesta edizione, e caratterizzata negli ultimi anni soprattutto da artisti jazz e pop, con la partecipazione, fra i tanti, di: Eugenio Bennato, Sergio Cammariere, Franca Masu, Paolo Fresu, Giorgio Conte, Avion Travel, Jono Manson, Max Gazzè, Ginevra di Marco, Piero Marras, Irio di Paula.
Altri importanti eventi si tengono durante tutto il corso dell'anno, in particolare d'estate. Inoltre le sale del Castello, le cripte della Concattedrale, il seminario vescovile e l'episcopio ospitano interessanti esposizioni permanenti ed allestimenti tematici.

Siti archeologici

  • la domus de janas "roccia dell'elefante", situata sulla strada per la fraz. di S. Giovanni, molto pittoresca
  • le mura megalitiche prenuragica del monte Ossoni, vicino Multeddu;
  • il nuraghe Paddaju, più vari altri nuraghi difficilmente raggiungibili o ancora in fase di censimento.
  • Nel centro storico, oltre al Castello dei Doria del 1102, sede del Museo dell'intreccio mediterraneo, il museo più visitato della sardegna, si trovano:
  • la Concattedrale intitolata a Sant'Antonio abate, con la pala d'altare del maestro di Castelsardo e il campanile culminante in una cupola maiolicata;
  • le cripte sottostanti la concattedrale, nelle quali è ubicato il bellissimo museo "Maestro di Castelsardo"; la chiesa di S. Maria con il Cristo nero, ligneo;
  • il palazzo dei Doria;
  • il Palazzo "La Loggia", palazzo civico fin dal 1111 (la campana civica reca questa data) ed oggi sede del Consiglio comunale;
  • il Palazzo Eleonora d'Arborea (recentemente restaurato), sede di rappresentanza del Sindaco e sede della vetrina telematica dalla quale è possibile partire con visite teleguidate per il borgo antico;
  • la cinta muraria a mare ed il percorso di sentinella (recentemente ripristinato nell'area di Manganella, con l'accesso al mare "Mandracho del soccoro", da cui si gode di una splendida vista sull'intero Golfo dell'Asinara
  • il Ponte levatoio e la Porta pisana (uno dei due accessi alla città).

L'intero borgo, edificato sulla rocca e interamente circondato da possenti mura (con 17 torri, delle quali solo tre a pianta quadra) è costituito di case antiche di secoli.

Il Borgo Medioevale di Castelsardo (unico Borgo della Sardegna) è raggiungibile in 15-20 minuti dal Bed and Breakfast Antico Casolare

 

Testi tratti dall'enciclopedia on-line Wikipedia

 

Questo sito utilizza i cookies per facilitarne la navigazione ed il funzionamento. Utilizzandolo si accettano le modalità attuali.